A Predazzo la storia delle Dolomiti, attraverso il suo patrimonio geologico e mineralogico. Più di 11mila esemplari, tra cui una ricchissima collezione di fossili invertebrati, ti aspettano per raccontarti la storia delle Dolomiti e il loro inestimabile valore geologico Istituito nel 1899, il Museo Geologico delle Dolomiti di Predazzo è una porta su queste montagne patrimonio dell’UNESCO. Specializzato nella geologia delle Dolomiti e, in particolare, delle Valli di Fiemme e Fassa, al suo interno custodisce oltre 11000 reperti. Tra loro, la più ricca collezione di fossili invertebrati delle scogliere medio-triassiche conservata in Italia. Nei due piani dell’esposizione, tra exhibit interattivi e intriganti proposte educative, puoi esplorare la storia e le caratteristiche delle montagne locali, sia nella loro unicità sia in relazione ai massicci circostanti come il Lagorai, il Catinaccio, il Sella, la Marmolada, i Monzoni. Da non perdere il “Sentiero geologico del Dos Capèl”, un percorso all’aria aperta che, nei mesi estivi, arricchisce la visita al museo.