Pizolada delle Dolomiti

Pizolada delle Dolomiti

Pizolada delle Dolomiti

Sport, libertà, purezza, natura incontaminata: ritorna la Pizolada delle Dolomiti, “classica” dello sci alpinismo

Consolidata tradizione per questa classica dello sci alpinismo in Italia (la prima edizione risale al 1973) che si sviluppa intorno all’area del Passo San Pellegrino. “Se pizolar” è un’espressione ladina che significa abbandonarsi, lasciarsi trasportare dolcemente dagli sci sulla neve soffice: da qui prende il nome della manifestazione sportiva, quasi a sottolineare il rapporto armonioso che viene a crearsi tra l’uomo e la montagna vestita del suo candido abito invernale.

Questa storica gara di sci alpinismo individuale è tra le più prestigiose del panorama nazionale, da sempre un appuntamento imperdibile per gli amanti dello sci alpinismo. Un’appassionante sfida che punta verso i 2.750 metri di quota di Cima Bocche, mettendo alla prova fuoriclasse e appassionati. Come sempre ci sarà la possibilità di scegliere la gara da affrontare: gli agonisti si misureranno su un severo e selettivo percorso di oltre 13 km di sviluppo e 1.700 metri di dislivello, con 5 salite e 5 discese tra cui l’ambito canalino “Holzer” da risalire con ramponi e sci in spalla, fino alla Cima del Col Margherita, dove non manca mai una nutrita folla di tifosi. Gli escursionisti, invece, in sicurezza ed accompagnati da guide percorreranno un percorso più facile ma raggiungendo comunque la mitica Cima Bocche. Due sfide diverse, ma ugualmente appassionanti, che gli spettatori potranno seguire a distanza ravvicinata dalle piste del Passo San Pellegrino. La partenza di entrambi i percorsi è fissata dalla stazione a valle della Funivia Col Margherita.

Foto: Archivio Pizolada delle Dolomiti